Terremoto in Ecuador – Raccolta fondi

Sono passati oramai alcuni giorni dal violento terremoto (7,8 gradi della scala Richter) che sabato 16 aprile ha colpito l’Ecuador, cambiando il volto di questo bellissimo Paese.

Cgldv0vWkAEof9v

Continua a salire il bilancio delle vittime: i morti accertati sono 654. Lo ha riferito il Segretariato Nazionale per la Gestione del Rischio (SNGR), nella sua relazione sulla situazione. L’informativa è completata dal numero di feriti che salgono a 16.601, oltre a 58 persone che risultano ancora disperse. Il rapporto dice inoltre che dal giorno dell’evento sismico ci sono state altre 788 scosse di assestamento, sei delle quali hanno avuto una magnitudo superiore a 6.0.

In situazioni come queste la necessità di aiuti umanitari è immensa!

Come Associazione vogliamo manifestare la nostra vicinanza a questi fratelli e sorelle, inviando un nostro “piccolo contributo”, aperto a tutte le persone di buona volontà, amici e simpatizzanti di Padre Carlo Crespi, che ha dedicato tutta la sua vita ai poveri di questo Paese, ora notevolmente aumentati.

Chi volesse può versare il proprio contributo utilizzando uno dei seguenti canali:

  • BONIFICO BANCARIO (iban: IT21R0558420211000000008297 – Causale: “TERREMOTO ECUADOR”)
  • ASSEGNO BANCARIO
  • CARTA DI CREDITO O PAYPAL (utilizzando il pulsante più sotto)

 

Si precisa che gli importi versati all’ASSOCIAZIONE PADRE CARLO CRESPI ONLUS possono essere detratti fiscalmente secondo la normativa vigente

 

Il denaro raccolto sarà fatto pervenire direttamente in Ecuador tramite l’ ISPETTORE SALESIANO DI QUITO – DON JORGE MOLINA SDB

 

 

 




 

Condividi