(ANS – Città del Vaticano) – Il 12 marzo 2021 è stato consegnato presso la Congregazione delle Cause dei Santi in Vaticano il volume della Positio super Vita, Virtutibus et Fama Sanctitatis del Servo di Dio Carlo Crespi Croci, Sacerdote Professo della Società di San Francesco di Sales.

La Positio ha avuto come relatore mons. José Jaime Brosel Gavilá, come Postulatore don Pierluigi Cameroni e come Collaboratrice la dott.ssa Mariafrancesca Oggianu. Elementi strutturali della “Positio” – che presenta in modo articolato ed approfondito tutto l’apparato probatorio documentale e testificale riguardante la vita virtuosa del Servo di Dio – sono: una breve presentazione da parte del Relatore; l’Informatio super virtutibus, ossia la parte teologica nella quale viene dimostrata la vita virtuosa del Servo di Dio; i due Summarium con le prove testificali e documentali; la Biographia ex Documentis; le Sessioni ultime e l’apparato iconografico.

Dopo la consegna, la Positio sarà esaminata dai Consultori teologi della Congregazione delle Cause dei Santi. Quindi sarà studiata dai Cardinali e Vescovi della Congregazione delle Cause dei Santi: queste articolate tappe di studio e valutazione permetteranno al Sommo Pontefice, in caso di esito positivo, di dichiarare don Carlo Crespi “Venerabile Servo di Dio”. Servirà poi un miracolo attribuito alla sua intercessione per aprire la strada verso la Beatificazione.

Tale notizia ha suscitato grande gioia, sia in Ecuador, in particolare a Cuenca, dove viene accolta come un segno di speranza in questo tempo di prova che tocca il mondo intero; sia a Legnano (Milano), paese natale del Servo di Dio, dove da alcuni anni un gruppo di persone si dedica a promuovere la Causa del Servo di Dio evidenziando la geniale, originalissima figura di don Crespi che si distingue per la sua intelligente simpatia e la sua assoluta non uniformazione agli schemi.

Don Crespi accolse la chiamata salesiana e, come vero imitatore di Don Bosco, si fece testimone di una Chiesa che esorta ad “uscire dalla propria comodità e avere il coraggio di raggiungere tutte le periferie che hanno bisogno della luce del Vangelo” (Papa Francesco, Evangelii gaudium, 2013). La vita di don Crespi racconta ai cristiani di ieri e di oggi come la preghiera può e deve essere inserita nel concreto dell’azione quotidiana, incentivandola ed ispirandola. Egli è testimone credibile di uno “stile evangelizzatore capace di incidere nella vita” (Papa Francesco, Discorso all’Azione Cattolica Italiana, 3 maggio 2014). Ad oggi la sua tomba e il suo monumento continuano ad essere perennemente abbelliti con fiori freschi e targhe di ringraziamento. Mentre la fama di santità di questo figlio illustre di Cuenca non accenna a diminuire, l’avvenuta stesura della Positio super virtutibus segna un importante passaggio per quel che riguarda la Causa di beatificazione.

Non resta che attendere con fiducia il sapiente giudizio della Chiesa.

infoans

Condividi

Intitolazione a Padre Crespi

LUNEDI 29 MAGGIO 2017 si svolgerà alla presenza delle autorità e dei cittadini la cerimonia di intitolazione a padre Carlo Crespi della Residenza Socio Sanitaria Polifunzionale di via delle Rose n. 11 a Legnano

Il programma è il seguente

• Ore 16.00 – presentazione opera padre Carlo Crespi

• Ore 17.00 – scoprimento stele e benedizione

 

Condividi

Intitolazione a padre Crespi

Al legnanese padre Carlo Crespi verrà intitolata la nuova Residenza Socio-Sanitaria Polifunzionale che ha aperto recentemente i battenti in zona Mazzafame. È una figura di altissimo spessore umano, spirituale e scientifico. Nato a Legnano il 29 maggio 1891, fu missionario salesiano e trascorse quasi tutta la sua vita in Ecuador al servizio delle popolazioni indigene di Cuenca, la città dove morì nel 1982 e dove è sepolto.

Nel paese sud americano ha lasciato un segno profondo, tanto da essere stato riconosciuto ufficialmente come una delle personalità più illustri dell’Ecuador. Fu apostolo dei poveri, educatore, botanico, antropologo, musicista, pioniere della cinematografia. Per le sue virtù è in corso la causa di beatificazione.” (tratto da LEGNANO NEWS ,12 febbraio 2017)

 

Condividi

Via Crucis

20161020_220052In occasione della Missione Francescana si è svolta la sera di giovedì 20 ottobre la processione guidata da mons. Paolo Martinelli con accanto il prevosto di Legnano mons. Angelo Cairati e il decano don Fabio Viscardi.
La Via Crucis ha attraversato la città di Legnano dalla Basilica di S.Magno alla chiesa del Santo Redentore.
La sesta stazione è stata presso la Chiesa della Purificazione.20161020_220254

Condividi

Cosmovisione del popolo Shuar

Si terrà martedì 26 aprile 2016 alle ore 21 presso la Sala Ratti di corso Magenta 9 a Legnano l’incontro con Gianluca Balocco e Davide Pitis
Cosmovisione del popolo Shuar
“sulle orme di Padre Carlo Crespi”
l’omaggio del Cineforum Marco Pensotti Bruni di Legnano, in collaborazione con Associazione Padre Carlo Crespi e Famiglia Legnanese
cosmovisione_shuar
Martedì 26 aprile, ore 21, al Cinema Sala Ratti di Legnano si terrà una serata articolata su video e immagini per rendere omaggio alla figura di Padre Carlo Crespi. Partecipano Gianluca Balocco, artista fotografo, e Davide Pitis, compositore. Ingresso libero.

Il Cineforum Marco Pensotti Bruni di Legnano si unisce alle manifestazioni per celebrare Padre Carlo Crespi, per il quale è in corso la causa di beatificazione, con un evento speciale, martedì 26 aprile ore 21, al Cinema Sala Ratti. La serata, col Patrocinio del Comune e in collaborazione con Cineproposta, Associazione padre Carlo Crespi Onlus e Famiglia Legnanese, si articolerà sulla proiezione di video e immagini tratte dal viaggio in Amazzonia – Ecuador dell’artista Gianluca Balocco, il quale presenzierà al dibattito con Davide Pitis, autore delle musiche. Verrà, inoltre, proiettato Los Invencibles Shuar, film girato dallo stesso padre Crespi in Ecuador nel 1927, una testimonianza unica dal punto di vista storico, un documento raro di quell’epoca sul popolo Shuar e sulla foresta Amazzonica dell’Ecuador. La serata sarà introdotta da Sergio Grega, Gisella Langé e Alessandra Movilia.

http://www.cineforumpensottilegnano.it/

Condividi

Grazie

Inaugurazione Mostra Permanente dedicata a Padre Carlo Crespi
Foto tratta da Legnanonews

Sabato 2 aprile 2016 si è tenuta presso la chiesa di Santa Rita la cerimonia di inaugurazione della Mostra permanente dedicata a padre Carlo Crespi.

Un grazie caloroso a tutti i presenti.

L’Associazione desidera ringraziare in particolare le Madri Canossiane che ci hanno concesso l’uso di questa antica e suggestiva chiesa, i sacerdoti presenti, con speciale riconoscimento a Monsignor Galli, che ci sostiene ormai da quasi dieci anni e a don Cameroni, il postulatore della causa di beatificazione venuto appositamente da Roma per questa inaugurazione, il sindaco e le autorità civili presenti.

Un ringraziamento a tutte le persone che con generosità e gratuità  ci hanno aiutato nel far conoscere la figura di Padre Crespi, nel preparare la chiesa e nell’allestire la mostra.
Grazie alla dott.ssa Alessandra Movilia che ha portato un contributo importantissimo per tratteggiare meglio la figura di Padre Crespi scienziato, biologo e ricercatore.
Ringraziamo i signori Luigi Oliva e Vito Bertolazzi, che hanno riportato all’antico splendore la vecchia e ormai arrugginita cancellata esterna della Chiesetta di Santa Rita, l’architetto Eve Cassanmagnago, lo studio Lazzarini e la Banca Popolare di Milano.

Inaugurazione Mostra Permanente Padre Carlo Crespi - Legnano
Foto tratta da Legnanonews
Condividi